E rua ia here – I due innamorati

IMG_5773Nel Pacifico non ci si incontra per condividere momenti ed esperienze, ma anche per scrivere storie, storie nuove profondamente ancorate nel passato.

Gli allievi dell’università di Tahiti in Polinesia Francese e quelli di Waikato, in Nuova Zelanda, con un lungo, difficile lavoro in comune, hanno realizzato un bello ed interessante spettacolo, mescolando le rispettive tradizioni e conoscenze.

La storia, che viene presentata sotto forma di commedia musicale, è una storia che risale ai tempi dimenticati, dei tempi in cui gli Ao Uri e gli Ao Tea, gli abitanti della nuvola scura e quelli della nuvola bianca (il nome polinesiano della Nuova Zelanda è Aoatearoa, la terra della lunga nuvola bianca, dall’esclamazione della compagna di Kape, il primo esploratore polinesiano che vi giunse: “E ao, e ao tea, e ao tea roa! Che nuvola, che nuvola bianca, che grande nuvola bianca!) si riunivano ancora sul sacro marae, luogo di culto, Taputapuātea, (il marae dell’isola di Raiatea, dal quale pare sia partita la spedizione che ha popolato la Nuova Zelanda) per celebrare l’unità dei popoli del grande oceano TE-MOANA-NUI-A-HIVA.

Mentre l’assemblea riunita seguiva con attenzione le fa’ateni, lodi, che il Tahu’a, gran sacerdote, declamava.

La bella principessa Ruahere seguiva con grande attenzione ogni gesto del Tahu’a e beveva ogni parola che questi pronunciava. Il suo sguardo si ferma su quello dell’ari’i, capo, Kahurangi. Come per un presagio divino, si innamorarono immediatamente.

IMG_5776

È il momento della partenza, è il momento della dolorosa separazione. Con il cuore infranto, Kahurangi decide di tornare a Tahiti per unire i due popoli. È l’amore che lo spinge, e gli fa seguire con una fede incrollabile il suo progetto. Nel frattempo Ruahere, come esigevano gli antichi tapu, proibizioni, era già momo’a, promessa, al guerriero di nome Hoatapu. Tutti quelli che rompevano un tapu provocavano la collera degli dei!

Kahurangi è determinato, nel corso di una feroce battaglia il promesso sposo Hoatapu viene ucciso e l’amore può finalmente trionfare insieme alla pace ed all’unione dei due popoli.

Il bello di questa rappresentazione, oltre alla tenera storia a lieto fine, è che le due comunità, una francofona l’altra anglofona, hanno potuto agevolmente comunicare nelle più intime sfumature, grazie al Reo Ma’ohi ed al Ma’ori, che sono, ancora oggi, la stessa lingua.

IMG_5779

Annunci
Categorie: Nuova Zelanda, Polinesia Francese | Tag: , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: