Aloha

20131224-183836.jpg

‘Aloha’ e’ un’espressione di saluto ma non di addio, ha in se la speranza del ritorno, molto più simile ad un arrivederci. Aloha e’ nato nel corso delle migrazioni oceaniche, quando metà di un villaggio salpava sulle piroghe in cerca di nuove terre da colonizzare: “Aloha!”: “Speriamo di rivederci, di rincontrarci un giorno!”
Con questo spirito ci siamo salutate Fabiana ed io, frettolosamente prima dell’alba, improvviso cambiamento di programma dovuto ad una bizzarra ‘tassista’ che non si sa perché, pretendeva il doppio dei soldi per farmi accompagnare dall’amica fino al molo. E’stato un saluto rapido e veloce, un abbraccio nella notte che ci ha sicuramente fatto sentire meno il dispiacere del distacco, perché da quel momento siamo ritornate ad essere due viaggiatrici solitarie ed indipendenti.
Ci siamo conosciute alla fermata dell’autobus, entrambe scese nella fermata corrispondente ad uno ‘scicchissimo’ centro commerciale, con tanto di Tiffany e Vuitton, non perché quel luogo ci interessasse o ci rappresentasse, ma solo perché era il capolinea del bus, uno di quei bus pubblici che entrambe usiamo per spostarci nelle nostre esplorazioni durante i viaggi. Non aveva assolutamente l’aria italiana, mi sono rivolta a lei in inglese, le nostre strade si sono prima incrociate, poi sovrapposte e quindi unite per 10 simpatiche giornate alla scoperta di Maui, isola Hawaiana. Fabiana e’ un marinaio, con tanto di tatuaggi, ha nel suo curriculum 2 traversate atlantiche ed una del Pacifico, ha viaggiato in mezzo mondo come me, ed abbiamo lo stesso stile. Partiamo presto la mattina, perché è bene rientrare quando inizia a fare buio, se non ci si vuole trovare nei guai, usiamo i mezzi pubblici, economici e confortanti: alla fermata dopo qualche giorno ci conoscevano tutti, e camminiamo, camminiamo con una forza impensabile per le nostre gambe, forza che parte da una volontà profonda, nutrita da quel gusto di conoscenza che ahimè, non sono in molti a condividere.
Il giorno che ci siamo trovate per un problema con la carta di credito, aveva rivolto gli occhi al cielo chiedendo un angelo e le sono arrivata io. Insieme ci siamo spinte oltre i nostri limiti, attingendo l’una alle energie dell’altra, abbiamo simpaticamente esplorato l’isola angolo per angolo, dalla cima del vulcano alla spiaggia più remota, ridendo, scherzando, scambiandoci confidenze, ogni giorno più intime. Cara amica, so che ci rivedremo ancora in qualche parte del mondo, forse passerai a trovarmi nel mio paradiso, forse ci daremo appuntamento in Asia nella mia via del ritorno, forse, molto più semplicemente ci incontreremo nella nostra comune Patria, chissà, ma sono sicura che quello di oggi è stato un Aloha, che tradurrei con uno: “Spero di rivederti presto!” Come le antiche tribù polinesiane, quando le genti della stessa appartenenza si separavano per seguire entrambe le proprie avventure.

20131224-184946.jpg

ALOHA, la parola mondialmente conosciuta della lingua hawaiana, si crede sia un semplice saluto,
invece è la sigla dello stile di vita tipico degli abitanti di queste isole:

A – akahai: cortesia che deve essere espressa con un sentimento di tenerezza.
L – lokahi: unità che deve essere espressa con un sentimento di armonia.
O – olu’olu: gradevolezza che deve essere espressa con un sentimento di affabilità.
H – ha’aha’a: umiltà che deve essere espressa con un sentimento di modestia.
A – ahonui: pazienza che deve essere espressa con un sentimento di perseveranza.

ALOHA OE, la celebre canzone composta dalla regina Liliuokalani nel 1878 cantata da Elvis Presley

Annunci
Categorie: Hawaii | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: