Una giornata perfetta

Schermata 2013-09-08 alle 20.33.48
È un suono lungo, struggente, una profonda vibrazione alternata da singhiozzi, il balenottero chiama, emette come un lamento, lungo, pieno di passione, poi i grugniti diventano più frequenti, è il segno che l’aria nei suoi polmoni sia quasi finita e piano piano, con una maestosa lentezza, sale in superficie per una nuova boccata d’aria. Poi lo spruzzo, il caratteristico spruzzo in cima al suo capo che da bambina tanto mi piaceva disegnare. Ero in acqua a qualche metro da lui, ho potuto sentire con le mie orecchie il suono, senza microfoni od amplificatori, ho potuto vedere la sua sagoma sul fondo prima, è quasi passato davanti a me poi. Un’emozione profonda! Unica. Abbiamo avuto il contatto, ho percepito l’emozione nei suoi lamenti, la disperazione della sua solitudine, quel profondo desiderio di amore, di essere amato che lo attanagliava. Lei, la balena, si divertiva, non troppo lontano, a giocare con un branco di delfini, veniva in superficie, agitava la pinna vezzosa, saltava, ricadeva in acqua. Cercava il maschio ma amava la sua libertà, come me del resto, ed i delfini che sono dei giocherelloni, erano ben contenti di questa loro nuova amichetta! Questo nella maestosa baia di Cook, circondati dal profilo dei pinnacoli della montagna, immersi nel blu color inchiostro del mare profondo.
Davanti al Tiki Village, si, proprio quello a fianco casa di Maeva, tre balene adulte hanno trovato un branco di uomini con cui giocare, il solito branco curioso ed un po’ impacciato in acqua, sceso dalla barca del loro migliore amico, Heifara. Le balene si divertivano con quegli strani pesci, con quella coda doppia così lunga e così fragili, facevano attenzione giocando a non urtarli: “Le balene non si sbagliano mai.” Ha detto il loro amico, “Siamo noi che non sappiamo come muoverci.” Heifara nutre un amore profondo per questi grandi cetacei, è capace di restare in acqua ore per nuotare con loro, dimentico di ogni suo impegno terreste: “Quando devo salire per respirare mi accompagnano, vengono con me in superficie, poi ci immergiamo di nuovo.” Ne ha un paio tatuate sul dorso, impresse in modo indelebile sulla sua pelle, anche se sicuramente occupano un grande spazio nel suo cuore!
Balene

Il canto del balenottero

Ancora, balene!

DSC04197

DSC04237

DSC04229

DSC04270

Per finire, una manta docile come un cagnolino!

Annunci
Categorie: Polinesia Francese | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Una giornata perfetta

  1. Pingback: French Polynesia - All you need to know, to travel PARADISE ON EARTH | Lookin for Jonny

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: