Ebano e Avorio

20130816-194945.jpg

Li ho incontrati al Lavena Lodge, al mio arrivo tutti gli ospiti della piccola struttura erano seduti intorno al tavolo, ma loro spiccavano per il colore della loro pelle e non solo, biondo e chiaro come il latte uno, di carnagione scura e con i capelli corvini l’altro.
La loro arguta gaiezza mi aveva subito attirata, tanto che a tirar tardi alla fine, siamo rimasti solo noi 3; Avorio parla italiano, la lingua di sua Madre, oltre al Francese, la lingua della sua Patria, l’inglese e lo spagnolo, le lingue con cui Lavora. Sono ex colleghi, si sono conosciuti a Dubai dove per un paio di anni hanno lavorato insieme, entrambi hanno un master in commercio; ora Ebano lavora qui a Fiji ed Avorio è venuto a trovarlo; visto che è molto gentile, Ebano è andato a prenderlo fino ad Auckland, così hanno visitato insieme una parte della Nuova Zelanda.
Non ho scritto la cosa più importante: Ebano è indiano, ma un vero indiano della grande India, non ha nulla a che vedere con i suoi quasi connazionali trapiantati a Fiji da generazioni, che quasi sempre ignorano la località di provenienza del loro primo antenato viaggiatore.
Sono giovani, belli, spiritosi ed interessanti, entrambi con un’intelligenza vivissima; insieme sono una macchietta, basta sentire Avorio raccontare le disavventure di Ebano che, pur non sapendo nuotare, per accompagnare l’amico, si è lanciato in una gita di snorkeling, lanciato è il vero termine, visto che al comando di saltare in acqua senza pensarci un attimo lo ha fatto, senza ben sapere come funzionassero maschera e boccaglio! Ma aveva il salvagente. “Come devo fare per non farmi entrare acqua in bocca?” Ha chiesto all’amico, “Prova a tenerla chiusa…” Si, perché Ebano parla, parla sempre, racconta storie in continuazione, come quella sul suo cappello, un cappello vietnamita con una stella rossa ricamata, quando qualcuno gli chiede da che parte dell’India viene, lui che conosce bene la sua provenienza, da come risposta: “Dall’India comunista!”
È stato bello viaggiare insieme, si perché alla fine abbiamo passato un paio di giorni insieme, molto allegramente, scherzando e ridendo come dei liceali. Sono sicura che non faranno cadere il mio invito a Tahiti nel vuoto!

20130816-195002.jpg

Annunci
Categorie: Fiji | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: