Cercare

20130711-091152.jpg

Sono stata invasa da un’immensa tristezza, prendevamo la stessa autostrada, io diretta verso nord, pronta a visitare quella miriade di isole che tanto mi piacciono, lui verso sud, per rientrare nella malinconica quotidianità della capitale.
È stato come se la nebbia che oggi avvolgeva la cima del Tongariro avesse ovattato le mie sensazioni, i miei sentimenti. Nessuna sofferenza, no, solo un dispiacere profondo, il dispiacere di, ancora una volta, aver sbagliato strada, di non essere stata capace di scegliere, di valutare, di sentirmi.
È strano come nel voler bene ci possano essere varie scale, infinite sfumature, come si possa provare un affetto profondo per una persona senza amarla, come in quella persona si possa trovare un qualcosa di caro proprio a qualcuno che oggi non c’è più, sovrapporre le sensazioni, i volti, cercare di guarire le vecchie ferite… Cerco di guardarmi dentro e capire cosa sia ciò che cerco, e cerco, e cerco… Forse solo il continuare a cercare e poter volar via ogni volta che ne sento il bisogno…
Mi chiamo Manu, non sono mai stata albero, la mia vera natura e’ di piroga ed amo volare da un’isola all’altra come vuole il mio nome che sia in Reo Maori, la lingua polinesiana, che in tongano ha il significato di uccello.

Annunci
Categorie: Liberi pensieri, Nuova Zelanda | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: