Festival dei film oceaniano

20130216-075648.jpg

Mi piace, mi piace stare a Tahiti, mi piace assai, alla napoletana, questa costruzione di frase rende più che bene il mio entusiasmo!
A Tahiti non si è mai soli, c’è sempre qualcuno con cui parlare, qualcuno che ti rivolge la parola, che si interessa a me, a questa esotica italiana in giro per il Pacifico…
In Polinesia non si è mai soli, la tristezza che mi sopraffaceva nella mia grande bella casa ma vuota e fredda, un’inspiegabile tristezza per la vita comunque piena ed interessante che conducevo, solo non la sentivo mia, non mi apparteneva. Finalmente mi sento centrata, non mi sento più sola, amo le persone con le quali vivo, le persone che mi permettono di fare parte delle loro famiglie, di dormire nelle loro case…
Sono giornate piene queste, il festival del cinema oceaniano sta portando una ventata di novità, e di presenze: questa notte ho dormito con Maire fianco a fianco, nello stesso piccolo letto, ci siamo addormentate chiacchierando, raccontandoci i nostri piccoli segreti di donne, siamo molto amiche, sin dal primo momento della nostra conoscenza una profonda sintonia si è instaurata fra noi e sono fortunata, lei è una donna eccezionale, in numerosi campi. La serata dei cortometraggi e’ stata eccezionale, anche quelli realizzati con pochissimi mezzi dai ragazzi dei licei e nemmeno a Tahiti, l’isola principale ma nelle remote Touamoutu
Ogni manifestaIone a Tahiti e’ una festa, ogni manifestazione inizia allegramente con canti e danze, allegra, leggera… Mai pensare all’equivalente da noi, anche la più noiosa inaugurazione si trasforma, diventa appassionante, i ‘pau’, tamburi sottolineano i discorsi, si incontrano amici e personalità ed il bello e’ che in questo paese paradisiaco ci si può trovare a parlare con un ministro o col presidente così, come se niente fosse…

La storia che più mi è piaciuta: il battello che serve l’arcipelago delle Australi, qualche mese fa ha compiuto il suo ultimo viaggio dopo più di 30 anni di navigazione… In sala tutti con le lacrime agli occhi: io, gli isolani e questo marinaio accompagnato dalla moglie che era imbarcato dal suo primo viaggio… Mi hanno ingaggiata come fotografa per il matrimonio dei loro bambini, a Rurutu, a novembre… Speriamo!

20130212-202831.jpg

Annunci
Categorie: Polinesia Francese | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: