L’uomo che torceva la pietra

20121123-091752.jpg
Lo guardo muovere le mani e ascolto la sua voce: “Ho realizzato questa scultura creando una forma lineare, poi le ho dato movimento con una torsione…” Le mani si muovono come se avesse modellato la materia come se fosse creta, allungandola, torcendola, girandola… Guardo bene la scultura e mi chiedo chissà con quale tecnica questo sarà possibile, forse riscaldando la compatta pietra nera la si potrà rendere elastica, chissà? La spiegazione e’ semplice, sono state le varie fasi di lavorazione, la pietra la si modella a colpi di scalpello, non è assolutamente elastica, ma la confidenza che ha con questo materiale fa veramente credere che magicamente possa prenderla fra le mani allungarla e torcerla a piacimento giocandoci come se fosse plastilina.
Ha un nome inglese ed un cognome italiano, Jonathan Mencarelli, lo scultore alla cui esposizione sono passata con la curiosità di sempre, per scoprire quanto ami la materia, e come riesca a giocarci, ad essere più forte di lei.
Non parliamo molto, ma entriamo in contatto, un contatto fatto di curiosità, di scoperte, di percorsi.

Annunci
Categorie: Polinesia Francese | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su “L’uomo che torceva la pietra

  1. Piero

    Tutto molto bello, e tu cara amica sei un vero portento, ti auguro un felice Natale e un buonissimo Capodanno, un saluto dal freddo dell’inverno in toscana Piero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: