America sei grande!

20120822-231051.jpg

All’arrivo mi sento come Totò e Peppino a Milano, un po’ spaesata, anche se il tizio dell’immigrazione e’ stato gentilissimo, ho fatto mille domande ma e’ stato gentilissimo.
Perdo un po’ di tempo a chiedere se posso spostare la data di rientro, mi aggiro su e giù nei vari piani dell’aeroporto, poi mi decido, vado, racimolo le ultime forze per trovare la navetta, ogni albergo ne ha una gratuita che ti porta a destinazione, imbocchiamo una strada larghissima, 8 corsie in tutto, con tanto di marciapiede per i pedoni, più delle autostrade italiane passiamo per un sottopasso e, sopra sta transitando un aereo!
Sapevo che se si passa sotto un ponte mentre passa un treno si può esprimere un desiderio, sarà valido anche con un aereo? In ogni caso non ne ho avuta la prontezza, tanto meno di scattare una foto, ma questa prima immagine resterà indimenticabile per me!
Mangio un hamburger enormemente gustoso, così grande che faccio fatica ad addentarlo, una famiglia francese a fianco a me ha lo stesso problema e ne ride divertita: costo 3 dollari! Dopo un rapido riposo mi avvio in esplorazione, entro nel primo negozio all’angolo e resto a bocca aperta: c’e’ ogni ben di Dio in enorme quantità a prezzi stracciatissimi, e’ la fiera del consumismo! Ne esco con una minima spesa di 30 dollari, dalla mia lista ho cancellato solo una cosa, ma non ho esagerato, non mi sono lasciata andare!
20120822-231101.jpg
Continuo la passeggiata, sono poco lontana dall’aeroporto, due minuti, cammino lungo l’autostrada camminando su un marciapiede di calcestruzzo nuovissimo e pulitissimo, l’idrante giallo mi commuove; ci sono torri per uffici, immagino i manager appena atterrati entrare subito in riunione, poco più avanti una fabbrica che fuma, che brutti ricordi!

20120822-231112.jpg

Le auto sono enormi e costose, il traffico scorre, a piedi i tratti da percorrere sono enormi, costeggio un campo da golf gremito alle ultime ore di luce, entro ed esco dai negozi di un centro commerciale, se così lo si può chiamare, ogni negozio e’ grande come un nostro iperstore… Rientro con una zuppa tailandese take away da mangiare per cena, mi siedo ad assaporarla nel patio dell’hotel, mmmm e’ buonissima, dietro una vetrata vedo gente ballare in coppia, sembra ballino la salsa, forse rock and roll, entro e noto con sorpresa in mezzo a tutti i ballerini due giapponesi, lui con la coda, ballano … Ma un oche! Si, isolati da tutto e da tutti, incuranti della musica che non c’entra nulla, ballano con ottima tecnica un appassionato tango argentino!
America sei grande!

20120823-182858.jpg

20120823-182911.jpg
Non mi sono fatta scoraggiare e sono arrivata a piedi fino all’imboccatura del sotto passo, a caccia di foto per scoprire che… E’ proprio la pista di decollo ed atterraggio!

Annunci
Categorie: California | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: