Momento

20120726-115702.jpg

Un momento, basta un momento e tutto può cambiare, anche la situazione migliore e piacevole della nostra vita…
La famiglia in vacanza e’ rientrata alla 4.20 questa mattina, nei nostri accordi era di andarli a prendere con una delle loro auto, la grande auto rossa forse, se me la fossi sentita, nuova nuova, lucida e brillante, dove sarebbero potuti entrare tutti e 4, valigie comprese.
Non avevo mai guidato questa macchina, rispettosa di tutte le loro cose: sono entrata nella loro camera da letto solo per un rapido controllo, per verificare che tutto fosse in ordine.
L’avevo messa in moto tutte le settimane, per evitare che la batteria si scaricasse, senza mai spostarla, l’avevo trattata meglio di quello che avrei fatto fosse stata mia…
Per le scorribande con Cannella era molto più pratica la piccola auto bianca, ogni giorno più piena di ciuffi di pelo della mia nuova amica!
Ogni volta che percorrevo con la macchinetta la ripida discesa per uscire dal cancello, mi saliva alla mente un pensiero: senza sterzare, con i vari livelli di terreno nei quali le case erano state costruite, si sarebbe finiti diretti sul tetto della casa di fronte, in un attimo, senza nemmeno un volo degno di questo nome, ogni volta che guidavo la macchina giù per la discesa mi veniva in mente questa immagine, in un attimo la macchina che scivola e si ritrova sul tetto!
Questa mattina il risveglio e’ stato duro, alle 3,40 del mattino i cani del quartiere hanno anticipato di 20 minuti la mia sveglia con il loro abbaiare, una rapida doccia, la macchinetta bianca era già parcheggiata in modo da non ostacolare la rossa, sono salita, ho messo in moto, non so perché ero convinta che fosse una macchina automatica, ha l’elettronica sviluppatissima, non la chiave ma una piccola scheda nera da inserire in una fessura, si accende una scritta discreta: mettere il piede sul freno e premere start, così ho fatto, il piede sinistro ben spostato per non avere la tentazione di usarlo, con il destro sull’ultimo pedale verso sinistra ho fatto partire la macchina, sicura di poterla guidare come ho sempre guidato, si e’ mossa e… Nulla, scendeva per la discesa senza rispondere ai miei comandi, il freno non frenava la velocità aumentava rapidamente, la forte pendenza, il tetto della casa di fronte sempre più vicino, sempre di più’, freno a mano, il freno a mano, tiro il freno a mano con forza e sterzo, sterzo, lo spazio e poco e la velocità e’ tanta, a Tahiti tutto e’ in pendenza e la rampa d’uscita e’ ripida, ripidissima,
il tetto si avvicina, si avvicina…
La larghezza della strada mi ha permesso a stento di accostarmi sulla destra, uff, tutto questo in pochi secondi, in un attimo poteva avvenire la tragedia, la macchina nuova rossa incagliata nel tetto della casa in basso…
Un’italiana alla guida…
Un errore?
Un colpo di sonno?
I pompieri per disincagliarmi dalle lamiere?
Chissà quanti danni!
La macchina, il tetto, la casa…
E chissa’ che fratture avrei potuto riportare questa volta!
Gia’ perché nella mia vita ho subito 3 brutti incidenti e conosco bene quell’attimo in cui la tua vita può improvvisamente cambiare, cosa voglia dire ritrovarsi inchiodati in un letto, non ritrovarsi più forse…
Ma il mio angelo e’ sempre più forte, nulla, non e’ successo nulla, miracolosamente si può proprio dire, e sono arrivata, dopo essermi ripresa dai tremori di terrore, viaggiando attentamente a non più di 20 all’ora all’aeroporto in orario, come se nulla fosse accaduto.

20120726-234734.jpg

Annunci
Categorie: Polinesia Francese | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Momento

  1. lucia

    manu te prego datte na regolata – vorrei vederti ancora un volta, almeno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: